Trappola per calabroni, vespe e mosche della frutta

0 Commenti

Le ciliegie con il verme sono la normalità: tutti i ciliegi che vanno in maturazione dall’inizio di giugno in poi o subiscono un trattamento insetticida oppure avranno regolarmente un verme per ciliegia. Oltre a questo poi ci sono gli uccelli e, anche più dannosi, i calabroni. Questi insetti giganti dell’aria sono molto voraci di frutta matura e ne danneggiano tante di ciliegie. Sono anni che li sopporto pazientemente, spesso ritrovandomi poi i loro nidi in casa, particolarmente nelle canne fumarie che ad autunno erano occluse dalle loro enormi costruzioni. Quest’anno ho deciso entrare in gioco anche io e ho cominciato ad allestire la prima trappola per insetti. Ho preso ispirazione da questo prodotto trovato su Amazon
[amazon_link asins=’B06XJ917RQ’ template=’ProductGrid’ store=’olizon-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cd0c48ed-6702-11e8-a0b1-272317ea4cb5′][amazon_link asins=’B00LV94J1A’ template=’ProductCarousel’ store=’olizon-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b1fa215e-6704-11e8-9917-53cd918cf8cb’]
L’idea è molto buona, permette di creare da bottiglie di plastica o da vasi di vetro usati, delle trappole per insetti. Nei contenitori appesi tramite filo e gancio a un ramo una miscela dolce e acida. Alcuni consigliano birra e aceto, altri zucchero e aceto. Io ho messo succo di mele e aceto. Ma non ho preso i tappi trappola, me li sono creati a partire dai normali coperchi a capsula dei barattoli di vetro.

Servono i barattoli del miele da 1 kg o più grandi. Il coperchio va forato al centro per farci passare lo spago che lo sosterrà. Poi ho praticato altri tre fori molto più grandi. Mi sono infine procurato una coppetta da gelato e gli ho fatto un foro centrale per lo spago. Questa serve solo per evitare che la pioggia entri nel barattolo e diluisca la mistura agrodolce. Dopo l’installazione sotto a un ciliegio ho aspettato due giorni e poi sono tornato a controllare e a constatare il successo. Nel barattolo oltre ai calabroni anche molte mosche della frutta, quelle che poi fanno il verme della ciliegia. Ne ho preparato subito un secondo.

Ecco le fasi di preparazione:

questo è ciò che serve, cioè un martello, uno scalpello, un succhiello.

Con il succhiello si fora il centro.

Poi ho aperto tre fori incidendo con lo scalpello.

Ecco il risultato finale

La ricetta: acqua, zucchero e aceto di mele.

 

Condividi se ti è piaciuto