Author Archives: Alberto Olivucci

About Alberto Olivucci

Mi chiamo Alberto Olivucci, contadino di terre magre a San Leo, in Emilia Romagna. Ho creduto nell'agricoltura biologica fin dai primi giorni, quando solo dire o scrivere biologico era proibito e i cibi bio erano spesso sequestrati. Sono nato a Rimini ma come altri Riminesi ho lasciato questa città perché non mi ci riconosco più. Forse se avessi continuato a lavorare li sarei stato davvero "due braccia rubate all'agricoltura". Il biologico a Rimini lo vendevo. Ora va un po' meglio, lo produco.

Documentario “Salvatori di semi”

0 Commenti

Pubblico questo documentario andato in onda sul programma Geo&Geo. Si tratta per me del passato, qualcosa che fa parte della mia vita come gli anelli interni del tronco di un albero. Ora ci sono sviluppi, la vita continua e ingloba il meglio. Questo passato non lo rinnegherò mai, però progredisco e ho altre tappe della…

Continua

È ora ….

0 Commenti

L’orto è qui, ora, sulla mia scrivania, nei mini propagatori caldi. I semi di alcune piante li ho messi nel terriccio tenuto caldo dalle cupolette trasparenti e dalla serpentina elettrica della base  su cui sono appoggiati. Comincio con qualche peperone e melanzana. Staranno qui vicino alla mia postazione pc, a circa un metro da una…

Continua

Il Carbone vegetale negli scritti di Ellen White

0 Commenti

Ellen White scrive diverse volte sul carbone vegetale e lo elogia come uno dei suoi rimedi naturali preferiti. Qui alcune citazioni delle più interessanti. Riporto il testo inglese e la traduzione italiana. “I have ordered the same treatment for others who were suffering great pain, and it has brought relief, and been the means of…

Continua

San Leo ha il suo olivo autoctono

0 Commenti

La decisione della regione Emilia Romagna non è ancora definitiva, la richiesta è ancora al vaglio dell’apposita commissione biodiversità che si riunirà a breve, però questo non toglie che San Leo fin da quando era in regione Marche gli era stato riconosciuto di essere all’origine di uno degli olivi secondo me più interessanti delle due…

Continua

Vestiti d’autunno

0 Commenti

I tigli monumentali di Ca’ del Santo, primi fra tutti gli alberi del bosco, hanno deciso di vestirsi d’autunno. I tigli monumentali maestri di vita Anche quest’anno è un tripudio di colore che dura pochi giorni e poi il fogliame cadrà come una pioggia. Questi alberi sono perfettamente sincronizzati con le fasi lunari e infatti…

Continua

Gli effetti curativi delle foreste

0 Commenti

Il bosco è una risorsa, ma non di legname, per la nostra salute! Io lo so da quando abito vicino ad alberi secolari. I tre tigli monumentali vicini a casa, il bosco di caducifoglia a 100 metri dalla porta di casa, il bosco di conifere sul pendio vicino, la quercia monumentale di oltre 400 anni.…

Continua

La pera cotogna

0 Commenti

I miei peri cotogni sono piccoli alberi da frutto che si adattano bene ai miei terreni calcarei. Non temono quasi nulla dagli insetti, perché le loro foglie e la loro corteccia sono pregne di una sostanza tossica chiamata amidgalina e quindi niente e nessuno se le possono mangiare senza danni. Invece i frutti sono perfettamente…

Continua

Open Day con Valmatrek

0 Commenti

Stamattina graditissima visita da parte di un gruppo di escursionisti guidati da Alberto e Matteo, guide ambientali della Valmatrek, in un tour dedicato alle piccoli Dolomiti della Val Marecchia. L’appuntamento organizzato qui a ca’ del Santo è stato dedicato all’Arca dei Semi, al laboratorio di tessitura con telaio antico, alla presentazione del Biochar e delle…

Continua